Hisense ha presentato e messo a disposizione i suoi nuovi televisori di alta gamma per l’anno 2018, e le aspettative che abbiamo riposto in questi modelli sono state ben ripagate. Ci ha colpito la voglia della società asiatica di ritagliarsi una sua “vera” identità, nonostante il mercato dei tv e dell’elettronica in generale non stia passando dei momenti felici. La casa cinese ha rivoluzionato il design e la qualità video. Ora entriamo nel vivo del tema. I modelli che propongono sono l’ U9 e l’U7. L’U9 è proposto nella versione da 75” e 65 pollici, mentre per la versione U7 i tagli sono 65”, 55” e 50 pollici. Entrambe posseggono la tecnologia 10 Bit quindi superano il miliardo di colori e sfumature.

Prime array backlight

Prime array backlight

Il top di gamma, la versione U9, possiede un pannello VA abbinato ad una retroilluminazione full led con tecnologia local dimming. Il colosso cinese lo chiama prime array backlight, costituito da una struttura LED ultra-densa divisa in 1000 zone. Grazie alle tecnologie :

  • Precision brightness process che gestisce fino a 4096 criteri di luminosità. Opera in modalità dinamica sulla luminosità dell’intero pannello andando ad illuminare in modo poco dettagliato tutte le aree scure.
  • Peaking brightness process gestisce più nel dettaglio i picchi di luminosità (2500 nits) armonizzando la luce nelle aree più scure. Laddove ci fosse bisogno, questa tecnologia si attiva nelle piccole zone di scarsa luminosità per dare vita ad immagini che un normale pannello led non avrebbe.
  • Quantum dot colour con questa tecnologia la componente cromatica diviene più pura ridefinendo in toto lo spazio colore. I nano cristalli creano colori più veritieri e naturali.
Quantum dot color

Quantum dot color

Hi-View engine plus

E’ il processore, il cuore dell’apparecchio, colui che gestisce la struttura complessa del pannello a 1000 zone. Migliora la luminosità, il contrasto e il colore. Grazie ad una migliore piattaforma internet Tv anche lo streaming diviene più fluido e veloce.

Smooth motion rate 200

Quando un’immagine viene visualizzata ad velocità nativa bassa, molto spesso si può riscontrare un ritardo di movimento, i dettagli sembrano “imbrattati”: questo perché strascichi dei fotogrammi dell’ immagine precedente sono ancora presenti mentre il nuovo fotogramma viene trasmesso sul display. Questa nuova tecnologia, insieme all’ Ultra motion plus, aggiunge maggiore velocità e dei riquadri neri all’immagine rendendo la trasmissione più fluida e la visione molto più rilassante.

Altoparlante frontale

Insieme al famoso marchio Jbl, Hisense ha progettato e costruito dei diffusori che offreno una migliore qualità sonora. Nei modelli U9 la griglia in metallo dell’altoparlante è montata frontalmente, e con i suoi 10.000 fori consentono una trasmissione del suono più ricca e chiara. I tweeter indipendenti, midrange e subwoofer accoppiati e calibrati creano un’uscita audio surround davvero vibrante e coinvolgente perfetta per film, sport e altro. La potenza totale è di 30 Watts.

RemoteNow

Finalmente dopo un po’ di tempo anche il colosso cinese ha deciso di estendere le funzioni del telecomando anche ad uno smartphone o tablet. Disponibile per gli ambienti IOS e Android questa applicazione sarà molto utile per poter gestire la propria guida tv, le funzioni e le app della internet tv. Nelle varie rappresentazioni il menù che compone l’app ci è sembrato utile,semplice e ben strutturato.

La versione U7 esce come modello “economico” ma, in termini tecnologici, non lo è per nulla. Il pannello VA con tecnologia local dimming ovviamente non possiede le 1000 zone che caratterizzano il modello superiore, ma possiede la tecnologia Elite backlight che racchiude in sé sia il sistema Precision Brightness Process, sia Ultra dimming. Il controllo delle zone è accurato, i riflessi sono ridotti, aumenta la dinamicità della luminosità. Questo televisore ricrea una più che buona immagine.

Elite backlight

Elite backlight

Per quanto concerne il colore non possiede la tecnologia Quantum dot colour del top di gamma, ma la versione chiamata Ultra colour. La differenza stà nella mancanza del filtro quantum dot ( questo permette una maggiore estensione dei tre colori primari riportando così un migliore platea di sfumature e colori ). Ma nonostante questo la qualità dei colori risulta ben calibrata e armoniosa nel suo insieme.

Anche il sistema Smooth motion rate e il processore Hi-view engine sono meno performanti. Vengono ridimensionate sia la compensazione del moto che la fluidità dell’immagine. Altro lato depotenziato è la parte audio. I diffusori vengono posizionati nella parte posteriore relegando così il suono ad un riverbero eccessivo. La potenza è equivalente al top di gamma di 30 Watts ma mancando i diffusori firmati Jbl la qualità che ne deriva è inferiore.

Modelli e dimensioni degli schermi

  • Hisense U9 (75” e 65 pollici)
  • Hisense U7 (65”, 55”, 50 pollici)

Per la Smart TV viene impiegata la piattaforma proprietaria Vidaa U nella versione 2.5 che, a differenza della precedente, è stata migliorata, semplificata e soprattutto arricchita del browser Opera versione 4.9. Ad esser sinceri mancano ancora molte applicazioni importanti per far sì che possa divenire un’ ottima piattaforma web. Va sottolineato che anche la versione U7 ha la possibilità di poter gestire la funzione RemoteNow. La dotazione comprende i digitali terrestri e satellitari in HD e di seconda generazione, entrambi hanno la possibilità di registrare su una memoria esterna, anche programmando. La tecnologia Wifi è in dual band da 2,4 a 5 GHz.

Vidaa U

Vidaa U

Potrebbe interessarti la lettura del modello Hisense NU8700? Clicca qui.

Approfondisci la conoscenza dei due tv consultando i manuali d’istruzioni. Clicca qui.

I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )