Stai cercando un televisore e la molteplicità delle tecnologie oggi presenti ti mettono a dura prova, vero? Quante volte ti è capitato di voler comprare un prodotto e non riesci mai a capire che cosa devi comprare? Ma soprattutto, la domanda che sorge spontanea è sempre la stessa, qual’è il prodotto a me più adatto? Oggi giorno veniamo catturati da miriade di funzioni e alte prestazioni che talvolta, non ci servono e che mai utilizzeremo. Ma ci facciamo catturare dall’ emozioni che suscita l’ apparecchio o dalla bravura del venditore… Insomma il più delle volte torniamo a casa con un prodotto non adatto alle nostre esigenze. Avete capito bene il segreto di tutto è in questa parola: esigenza. Questa è la parola che dovete tenere in mente ogni volta che acquistate qualsiasi cosa. E fate attenzione non è cosi facile come sembra. Ecco una breve e veloce guida per scegliere il tuo Tv ideale.

Due primi passi importanti.

Se stai pensando di cambiare il televisore il primo passo è scegliere quanto grande deve essere lo schermo. La risposta dipende innanzitutto dallo spazio a disponibile e cosa ancora più importante è la distanza tra voi e l‘apparecchio. Contrariamente a quanto si dice, scegliere le dimensioni non è una cosa da prendere sotto gamba. Perché? Oggi nel mondo dell’ intrattenimento e delle tv generaliste la risoluzione più utilizzata è il Full-Hd interlacciato in numeri: 1080i. Ma con l’avvento negli ultimi anni della tecnologia 4K che si spinge fino al 2160p i giochi sono completamente cambiati in termini di distanze. Perché se una volta il calcolo per la scelta era: diagonale in centimetri x 2.6. Oggi con il 4K la soglia si è decisamente abbassata, e quindi sarebbe: diagonale in centimetri x 1.3! Capite bene che facendo questi due rapidi calcolati ti trovereste ad acquistare due prodotti completamente diversi in termini di pollici e di prezzo. Su questo tema vi consigliamo di adottare la stessa medesima formula ma anziché moltiplicarla per 1.3 o 2.6 vi diciamo 2. A parer nostro è il giusto compromesso per avere un tv adatto ad entrambe le tecnologie.

2  Ed ora passiamo alla scelta del tipo di tecnologia che il vostro televisore deve avere. Le proposte oggi presenti nel mercato dei tv sono: Led (Edge,Direct,Quantum Dots) e Oled. Al momento la quasi totalità dei produttori sono orientati verso la tecnologia Led poiché offre costi più contenuti ed una maggiore affidabilità. Mentre il sistema Oled è sicuramente più costosa ma riesce a dare una qualità di colori superlativi. Ma entriamo rapidamente nel dettaglio.

Samsung m5500

Samsung m5500

LED EDGE

Questo è il primo stadio dei pannelli led. Essi hanno file di led disposti solo sui lati solitamente verticali ed hanno il vantaggio di essere più sottili, dei consumi ridotti, e una brillantezza e un contrasto più elevati: sono adatti a chi ricerca un’estetica più sofisticata e un basso costo.

Sony xe9005

Sony xe9005

LED DIRECT

In gergo tecnico son chiamati anche Local Dimming. Hanno i led distribuiti in modo uniforme su tutto il pannello: lo spessore aumenta rispetto ai LED Edge, ma migliora la gestione del nero e quindi la qualità dell’immagine. La maggioranza delle volte vengono accompagnati da tecnologie che hanno la funzione di enfatizzare e immettere una maggiore intensità nei colori.

LG Signature W7

LG Signature W7

OLED

Utilizzano un diodo organico a emissione di luce. Ciò si traduce nella capacità, per ogni led, di trasmettere luce in maniera autonoma, riducendo i consumi e regalando neri 200 volte più profondi di un normale Led. La velocità di risposta di un Tv Oled è 1000 volte superiore ad un normale schermo led ed e i televisori che montano questa tecnologia sono ancora più sottili rispetto ai tv led, dimostrandosi perfetti per gli amanti del design. Sono tra i TV migliori in circolazione. Ma anch’essi nascondono delle insidie. (clicca qui per vedere l’articolo sulle differenze tra OLED e LED)

SAMSUNG QLED8C

SAMSUNG QLED8C

QUANTUM DOTS

Sono un’ evoluzione dei TV LED, e il giusto avversario per un televisore Oled. Essi si basano su una tecnologia che aumenta la gamma di colori riproducibili, migliorando quindi la qualità dell’immagine. L’intensità dei colori viene quadruplicata confronto ad un normale televisore led, rilevando così un’ immagine sensazionale. Il valore aggiunto di questo sistema è un filtro trasparente tra la retroilluminazione e il pannello a cristalli liquidi composto da migliaia di punti quantici (i Quantum Dots ). Questi assorbono parte della luce dei led e la riemettono di un colore esattamente della saturazione desiderata. Colori più puri per un’esperienza cinematografica più realistica.

Infogr. Come si sceglie un Tv