Un po’ di chiarezza su quanto contano gli Hertz.

Gli Hertz influiscono sulla fluidità delle immagini del vostro tv, quindi maggiore sono gli HZ, il max è 240 nativo, è più fluida risulterà l’ immagine. Ed ora, se lo vorrete, potete approfondire l’ argomento. Oggi abbiamo deciso di chiarire un dubbio che assilla moltissime persone su che cosa sono e quanto contano gli hertz nella scelta di un tv. E’ giusto ricordare che la frequenza nativa di un apparecchio tv si suddivide in 60hz, 120hz e 240hz. Tutti i numeri superiori si riferiscono ad elazioni effettuate dal processore interno che, in parole povere, rallenta o replica i vari frame o immagini. Calcolate che la frequenza 60hz è ormai defunta da almeno una quindicina d’anni e la frequenza dei 100hz viene utilizzata per i modelli base full hd e nell’ ultimo periodo negli apparecchi Oled. Un esempio molto semplice per vedere gli Hz all’ opera è guardando i titoli di coda di un film. A 60hz il tv va a scatti sui 120 risulta più fluida e ovviamente a 240 ancora di più. A questo punto la vostra domanda sorge sponanea. Perché il produttore mette cifre molto più alte? E’ un inganno? Assolutamente no! Innanzitutto è giusto dire che l’ evoluzione degli Hz si ha avuto con l’avvento del Lcd poiché questa tecnologia soffriva del “famoso” tempo di risposta e quindi per evitare evidenti effetti scia ci si è concentrati sulla ricerca e a quella che viene definita compensazione di moto. In breve i pannelli Lcd avevano bisogno di un processore che modificasse o copiasse maggiormente immagini al secondo. In conclusione possiamo affermare che gli Hz rimangono un dato importante nella scelta del vs tv ma non fondamentale. Poiché la maggioranza dei prodotti venduti hanno una frequenza di almeno 120Hz. Il miglior consiglio che vi possiamo dare è cercare il giusto connubio tra il processore (che elabora le immagini) e la sua frequenza nativa. Quindi è giusto dire che un numero elevato non implica necessariamente una migliore qualità visiva.

 

 

 

I agree to have my personal information transfered to MailChimp ( more information )
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Aiutaci a migliorare. Lascia un commento.